13 giugno 2018

Fair Play finanziario: Roma promossa, Inter rimandata

Getty Images © Getty Images
La società giallorossa ha raggiunto gli obiettivi concordati e può dunque ritenersi fuori dal regime del settlement agreement. I nerazzurri li hanno raggiunti solo in parte e le misure già in atto, come le restrizioni sul mercato, restano

ROMA - La Roma esce dal regime di 'settlement agreement' da parte della Uefa: così la Camera di controllo della commissione per il financial fair play dell'Uefa promuove i conti della società giallorossa. Nell'aggiornare la situazione di alcuni club sotto esame, la commissione ha fatto sapere oggi che la Roma, con Monaco e Zenit tra le altre, è una delle società i cui conti sono stati di fatto promossi. Questi club ora "sono stati considerati in linea con i requisiti richiesti e l'obiettivo contenuto nei loro accordi. Dunque, hanno tutti abbandonato il loro regime" di controllo. Nella stessa nota, una delle posizioni piu' delicate è quella del Paris Saint Germain, sotto osservazione per gli acquisti plurimilionari di Mbappé e Neymar: il club francese rimane sotto inchiesta. 

INTER RIMANDATA - L'Inter, invece, ha raggiunto solo in parte gli obiettivi e dunque le misure già in atto, come le restrizioni sul mercato e la limitazione al numero di giocatori che possono essere iscritti nella Lista A per le coppe, restano. La societa' nerazzurra sara' dunque ancora in regime di settlement agreement anche per la prossima stagione.

COMUNICATO INTER - L'Inter "prende nota di quanto comunicato dalla Uefa nella giornata odierna" in tema fair play finanziario. "Il break-even per la stagione 2016-2017 è stato raggiunto, resta in vigore - conferma il club nerazzurro in una nota - il settlement agreement fino a giugno 2019 e permarranno le restrizioni per la rosa delle competizioni europee a 22 giocatori, oltre alla necessità di mantenere un equilibrio tra i valori delle titolarità dei calciatori acquisiti e ceduti".

Commento inviato. Verrà pubblicato al più presto.
Errore nell'invio del commento, riprovare.