17 luglio 2017

Calhanoglu: «Milan da scudetto? Pensiamo a tornare in Champions»

Il neo acquisto parla dalla Cina: «La nostra è una rosa davvero forte, faremo bene. Il nostro obiettivo è vincere»

MILANO - "Credo la sfida sia tornare in Champions League. Lo vogliamo perché abbiamo una buona squadra e dobbiamo dare tutto per la stagione e per le competizioni". Così Hakan Calhanoglu, uno dei nuovi acquisti che ha infiammato il mercato rossonero ridando entusiasmo alla tifoseria dopo le ultime stagioni non esaltanti. Il centrocampista offensivo turco, in un'intervista rilasciata a Milan TV, parla di un'avventura che lo affascina e che è appena iniziata. "Per me qui è tutto nuovo perché ci sono giocatori davvero forti in squadra e anche giocatori giovani e nuovi. Si sta facendo un mix molto buono e i giocatori sono molto bravi, quindi dobbiamo cercare di vincere quest'anno", ha spiegato l'ex Bayer Leverkusen che non vuole ridimensionare l'entusiasmo dei tifosi, ma neanche illudere nessuno. "Scudetto? Credo che la cosa più importante sia stare tranquilli. Abbiamo bisogno di tempo, ci sono tanti giocatori nuovi, quindi serve tempo per crescere nelle partite e all'interno dello spogliatoio. Poi tutto verrà. La cosa più importante per noi è essere un gruppo, un gruppo molto buono, con compagni di squadra che siano amici - ha spiegato Calhanoglu -. E' molto importante questo. Si vince insieme e si perde insieme, nelle giornate positive e in quelle negative. Ogni giocatore è importante per noi così come tutte le partite. Sono certo che daremo tutto per la squadra".

Il primo impegno sarà in Europa League contro il Craiova di Devis Mangia. "Non conosco bene la squadra che andremo ad affrontare in Europa League, è nuova per me, perciò dovremo conoscerli per affrontarli. Ci servono punti, dobbiamo vincere e nient'altro. Lavoreremo duro e ci alleneremo molto. C'è tempo per fare tutto bene". Intanto domani test internazionale contro il Borussia Dortmund. "E' un'ottima squadra, un club importante con buoni giocatori. Li conosco bene perché ho molti amici che giocano li', i miei compagni di squadra nella nazionale turca. E' un'amichevole molto bella, siamo due buone squadre. Dovremo lottare e giocare bene, dovremo fare una bella partita", ha concluso Calhanoglu. (a cura di Italpress)

Commento inviato. Verrà pubblicato al più presto.
Errore nell'invio del commento, riprovare.