12 luglio 2018

Li assente, slitta il Cda Milan: assemblea il 21 luglio

AP © AP
Il presidente e i consiglieri cinesi non si sono presentati: niente quorum. Tra nove giorni la nomina del nuovo consiglio di amministrazione: si va verso la presidenza di Scaroni

MILANO - È stata fissata per sabato 21 luglio in mattinata, l'assemblea dei soci del Milan. A confermarlo all'uscita da Casa Milan, il presidente del collegio sindacale della società di via Aldo Rossi, Franco Carlo Papa. Il Consiglio d'Amministrazione, convocato per le 16,30 nella sede rossonera, non si è potuto svolgere a causa della mancanza del quorum, data l'assenza del presidente Li e dei consiglieri cinesi. Presenti, invece, l'ad Marco Fassone, il consigliere Roberto Cappelli e Il membro del Cda in quota Elliot Paolo Scaroni; collegato in videoconferenza, invece, il consigliere Marco Patuano. Al suo arrivo in via Aldo Rossi, Roberto Cappelli, membro del Cda del Milan, a chi gli chiedeva se si fossero dimessi i consiglieri in quota cinese, ha risposto: «Non credo». Nel corso di questo primo atto formale della società dopo il passaggio di proprietà, non si è toccato il tema del nuovo Cda, che sarà invece l'unico punto all'ordine del giorno dell'assemblea dei soci del 21. Sarà proprio il nuovo Consiglio d'Amministrazione, interamente composto da membri vicini al fondo Elliott, ad eleggere il nuovo presidente rossonero, che secondo i rumors dovrebbe essere l'ex numero uno di Eni, Paolo Scaroni. (in collaborazione con Italpress)

Commento inviato. Verrà pubblicato al più presto.
Errore nell'invio del commento, riprovare.